• |  
           

Cos'è il fimo

Che cos'è il fimo?


Il fimo è una pasta sintetica modellabile, si può trovare facilmente nei negozi dedicati al "fai da te" ed in qualche merceria specializzata.

Il costo medio è di 2,6 € alla confenzione ed hanno questo aspetto:
 
Il fimo può essere facilmente modellato e lavorato a mano (come il pongo) ed assumere le più svariate forme.

Una volta terminata la lavorazione è sufficiente cuocerlo per quindici minuti in forno (è altamente consigliato non utilizzare un forno in cui si cuociono anche gli alimenti) in modo da renderlo solido e resistente.
 

Come conservare il fimo?

Una volta aperto il fimo può essere conservato in un sacchetto di plastica o in un contenitore ermetico in modo da limitare al massimo l'esposizione all'aria che ne provoca l'indurimento.
 

Di cosa è fatto il fimo?

Il fimo è un composto di: plastica in polvere, plastificanti ed additivi. Durante il processo di cottura il plastificante si occupa di rendere la plastica in polvere solida.
 

Si possono cuocere nuovamente i pezzi induriti?

Il fimo può essere cotto più volte ad esempio per aggiustare crepe o sostituire pezzi rotti.
Il miglior modo per indurirlo è cuocerlo per 30 minuti ad una temperatura di 110 gradi. I pezzi cotti a 130 gradi sembreranno comunque uguali ma saranno più flessibili.
In ogni caso non dovreste mai cuocerlo per più di 30 minuti ad una temperatura superiore ai 130 gradi.
 

Il fimo ha una data di scadenza?

Il fimo non ha una data di scadenza, la durata minima è di circa 2 anni ma dipende chiaramente dalle modalità di conservazione. E' consigliato conservarlo in luoghi freschi e asciutti.
In caso di indurimento esistono dei prodotti che permettono di renderlo nuovamente lavorabile.
 

Il fimo è adatto ad un uso esterno?

Il fimo per uso esterno una volta indurito ma non deve essere verniciato ed è importante che non abbia fessure attraverso le quali possa penetrare l'acqua. In caso contrario il fimo potrebbe scoppiare a temperature vicine agli 0 gradi o inferiori.
I colori possono sbiadire se esposti al sole, è preferibile quindi tenerlo sotto la protezione di una tenda o baldacchino.
 

Il fimo è resistente all'acqua?

Il fimo che deve rimanere immerso nell'acqua non deve essere verniciato. In ogni caso è consigliato utilizzare una gamma di prodotti specifica per l'utilizzo in acqua.
 

Si possono mischiare tipi differenti di fimo?

Non ci sono controindicazioni nel mischiare tipi differenti di fimo tra loro ad esempio il fimo classico con quello con effetto brillante.
Mischiando colori differenti si possono ottenere tutti i colori desiderati. Nella seguente immagine potete vedere tutti i colori disponibili in commercio per il prodotto fimosoft della staedtler:

fimosoft colori